Viaggi low cost: trucchi e consigli per spendere poco e viaggiare tanto!

Viaggiare low cost

Chi mi segue nel mio profilo Instagram, penso abbia capito, che sono una poveraccia e che prediligo la formula dei viaggi low cost.
Ebbene sì, sostengo fedelmente questa idea: tanti viaggi spendendo poco. All’interno di questo articolo voglio spiegarti alcuni dei trucchi che utilizzo per viaggiare low cost.
Sono semplici accortezze che metto in atto per risparmiare viaggiando e che mi hanno aiutato a godermi la vita lo scorso anno. Lo avrebbero fatto anche in questo 2020, ma coronavirus non perdona e ha tappato le ali un po’ a tutti.

Ho, così, pensato di condividere con te queste semplici accortezze. Spero ti verranno in mente quando il coronavirus ci saluterà (succederà?), e tu avrai una voglia matta di partire per una vacanza low cost.

1. Confronta più mezzi di trasporto

La prima spesa che mi trovo ad affrontare  per pianificare un viaggio è il mezzo di trasporto.
Ok, ora ti aspetterai una serie di trucchi per la ricerca di voli economici. SBAGLIATO! Certo i voli economici esistono, ma non voglio approfondire l’argomento in questa sede.
Quello che ti voglio dire è che esistono altri mezzi di trasporto che potresti tenere in considerazione.

Il treno, flixbus o bla bla car. Se stai pensando come tagliare ogni spesa per rendere il tuo viaggio low cost, dovresti tenere in considerazione un po’ tutti i mezzi di trasporto. Fai dei confronti e trova la soluzione migliore per le tue esigenze.
Iscriviti alle varie newsletter. In questo modo sarai aggiornato relativamente a sconti e promozioni in atto. Per esempio, prima che il corona virus entrasse nelle nostre vite, avevo trovato un volo economico per Barcellona in un fine settimana. Inoltre, stavo pensando di prenotare un weekend a Roma dato che Italo continuava a propormi percentuali sconto.

2. La scelta della meta

L’Est Europa è sicuramente più economico del Nord o dell’Ovest. Così come l’America del Sud è più economica del Nord America, o dell’America Centrale. Una cosa che ho imparato è che se viaggiare ti piace davvero non sei schizzinoso sulla meta. Quindi se non puoi investire un grosso capitale per la tua vacanza perché non scegliere alcune mete low cost? Certo le luci e i grattacieli di New York attirano molto, la Tour Eiffel di Parigi ugualmente, e così anche le strade immense della California o i paesaggi da sogno dell’Islanda. Però, caro viaggiatore povero, non sono le mete che ti permetteranno di avere una vacanza low cost.
Informati quindi su quali sono le mete che possono permetterti di spendere poco viaggiando. E ricorda! Se una destinazione è poco conosciuta non vuol dire che non nasconda le sue meraviglie. Per esempio, lo sapevi che l’Albania ha paesaggi mozzafiato e spiagge da sogno?

3. Scegli scrupolosamente i giorni

Purtroppo, qui entra in gioco la legge del mercato: quando una cosa la vogliono tutti costa di più. E lo stesso succede nell’ambito dei viaggi. Quando tutti possono partire per una vacanza questa ha un costo maggiore.
Dovresti scegliere di partire durante la bassa stagione ed evitare di partire il fine settimana.
Il tuo lavoro, però, non ti permette di compiere queste scelte tanto facilmente? Allora il consiglio è quello di essere flessibile relativamente alla meta. Scegli mete che non richiedono un viaggio costoso, quindi utilizza i motori di ricerca per scovare offerte, voli economici, oppure particolari promozioni. O, fai il tentativo e affidati al last minute. Ci vuole un po’ di pazienza. È necessario controllare le risorse giorno per giorno e nel momento in cui si trova l’offerta conveniente coglierla subito. Il giorno dopo potrebbe essere già troppo tardi.

4. Apri la mente e concediti altre tipologie di alloggio

Non restare focalizzato solo sugli hotel. Ci sono diverse soluzioni per trovare alloggi economici. Anche in questo caso ti consiglio di fare dei confronti.
Per esempio, quando sono stata a Londra abbiamo trovato più conveniente prenotare un albergo piuttosto che un Airbnb.
Ti consiglio di tenere in considerazione anche gli ostelli, o la piattaforma couchsurfing. Sono sicuramente un buon metodo per risparmiare. Certo, da un lato richiedono un po’ di spirito di adattamento, dall’altro potrebbero darti grosse soddisfazioni. Potresti trovare nuovi compagni di viaggi, oppure ricevere buoni sconto per qualche pasto o per qualche consumazione in determinati locali. Spesso negli ostelli ho trovato svariate informazioni riguardo tour gratuiti in città oppure sconti riguardo visite o musei.

  1. Pianifica, pianifica e pianifica.

L’organizzazione del viaggio non consiste solo nell’acquisto dei biglietti necessari per raggiungere la meta e della prenotazione di una struttura ricettiva. Organizzare un viaggio vuol dire anche costruire il proprio itinerario. Stabilire cosa vuoi visitare tappa per tappa. Quanto ti costerà visitare ogni singola attrazione. Quanti mezzi di trasporto dovrai utilizzare e quali abbonamenti ti converranno. Io sconsiglio di fare queste scelte in loco e giorno per giorno. Intanto, sono una perdita di tempo e poi nella fretta potrebbero portarti a fare scelte sbagliate.
Io di solito mi segno sempre cosa vedere e mi creo un itinerario. Faccio, anche, una previsione delle spese che potrei affrontare giornalmente.

5. Attento a dove mangi

Lo ammetto, io sono negata per la scelta dei ristoranti. Non mi viene proprio bene, quindi di solito me li faccio consigliare da persone che ci sono già state. Altrimenti il consiglio per mangiare spendendo poco è di affidarsi allo street food, oppure ai supermercati. In ostello c’è sempre una cucina dove potrai consumare i tuoi pasti 😉.

6. Risparmiate sui bagagli

Se viaggi in coppia o in tre potresti organizzarti con i tuoi compagni di viaggio per avere solo una valigia da dividere e uno zainetto per ciascuno. Oppure cerca di condensare tutto su un bagaglio a mano, anche se Rynair ha messo una tariffa aggiuntiva anche per questo ☹

7. Sfrutta i free walking tour

All’interno di molte città europee ci sono associazioni che organizzano dei free walking tour. Ho avuto modo di farne uno a Dubino e uno a Lubiana, te ne parlo qui. Sono un bel modo per visitare le città, per scoprire alcuni segreti nascosti e anche in questo caso per ricevere qualche sconto con hotel convenzionati o musei.

Finisco qui la mia lista con i consigli per fare viaggi low cost. Spero che questi ti siano utili e ti permettano di organizzare il tuo prossimo viaggio con una maggiore precisione e accortezza su certe spese. L’argomento merita sicuramente di essere approfondito 😉. Ti consiglio quindi di seguirmi nel mio profilo Instagram in modo da ricevere aggiornamenti sui prossimi articoli legati al viaggiare lowcost.

 Nel frattempo, se hai qualche domanda o se vuoi fare anche solo qualche considerazione, sfrutta lo spazio dei commenti che puoi trovare qui sotto 😊.

Ciao e alla prossima 😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *